New Activity
All the activities
This site uses cookies in order to enhance your user experience and customize contents. By continuing to browse the site, you are agreeing to our use of cookies. More information × Close

Ríos de España 5º Primaria

Map Quiz

(15)
Ríos de España de quinto de primaria
5º primaria cono tema 10 Recommended age: 0 years old
180744 times made Fullscreen Print
Create your own free activity from our activity creator
Compete against your friends to see who gets the best score in this activity

Top 10 results

  1. 1
    Daniel Ruiz
    00:15
    time
    100
    score
  2. 2
    Xavier Dalmau Salietti
    00:20
    time
    100
    score
  3. 3
    Alejandro Gómez Pérez
    00:20
    time
    100
    score
  4. 4
    NiToXx7 NiToX7
    00:20
    time
    100
    score
  5. 5
    pepe perex
    00:21
    time
    100
    score
  6. 6
    Martaina Zarazaga
    00:22
    time
    100
    score
  7. 7
    Adrian Romeroc
    00:22
    time
    100
    score
  8. 8
    skate boarder
    00:23
    time
    100
    score
  9. 9
    Ivan Casabo
    00:23
    time
    100
    score
  10. 10
    carmen garcia robledillo
    00:23
    time
    100
    score
Do you want to stay in the Top 10 of this activity? Log in to identify yourself.

84 Comments

Log in to write a comment.
  1. Iker Álava fonseca
    hiollkiiiiiiol
    February 17, 2020 19:29
  2. ismael y claudia Martin
    hola me sirvio para un examen
    January 29, 2019 16:16
  3. juancot 85
    Holiiiii gente de fornite
    May 17, 2018 13:06
  4. Alex Garcia
    Voy a quedar 1 ya lo veréis
    May 16, 2018 13:07
  5. Álvaro Romeu Perales
    Que tal vais, yo no muy bien
    November 18, 2017 15:10
  6. Natalia Gaudem
    Es muy divertido cuando lo consigues perfeto
    May 22, 2017 17:42
  7. alvaro pariente
    dsgyusdgyuzvgr45tu67ig4uyi44gt5uioguiouioiuohujiohjuikjhkikiuyjkmukmuk,mknlienekljrcnekljnlijenjncjowpieudhwjkqwñldncldwjxcnwqnoxslkmdjidkjdjkjdcjmdjndjcjmndjmndxjmndxjmndjjidjdjkdjdxjxdjdxjdjmjidjdjjdijxdjdxi
    February 28, 2017 15:05
  8. alvaro pariente
    dsgyusdgyuzvgr45tu67ig4uyi44gt5uioguiouioiuohujiohjuikjhkikiuyjkmukmuk,mknlienekljrcnekljnlijenjncjowpieudhwjkqwñldncldwjxcnwqnoxslkmdjidkjdjkjdcjmdjndjcjmndjmndxjmndxjmndjjidjdjkdjdxjxdjdxjdjmjidjdjjdijxdjdxi
    February 28, 2017 14:56
  9. alvaro pariente
    ,uoñpol.k,mn bnjml.ok,m nbnul.o.k,ml.ok,m jkol.ñlk,m,l.oñ-ol.k,jmkol..,ik-ol.k,lo.,kol-.ij,lio
    February 28, 2017 14:56
  10. Jujo Fer Mu
    Me sirvio para un examen.
    GRACIAS!!!!!!!
    December 11, 2016 17:05
  11. viva murcia murciano
    ja ja ja ja ja ja
    December 11, 2016 10:18
  12. Sergio García del Pozo
    no vale!!!!!!!!!!! yo me los e hecho en 49 segundos todos bien tendría que estar el primer :( :(
    November 29, 2016 17:37
  13. unai salvador
    hoooooolaaaaaaa
    November 25, 2016 17:17
  14. DANIEL ESCRIBANO RODRIGUEZ
    13 DANIEL ESCRIBANO 100 00:24 min. 13 de noviembre de 2016
    OS SUPERO, MANCAZOS
    November 15, 2016 17:59
  15. Mario Medina Fuenes
    vamosssss el 27
    November 5, 2016 15:54
  16. Mario Medina Fuenes
    vamossss el numero 35¡¡¡¡ y tengo 12 añossss
    suuuuu :-}
    November 5, 2016 15:31
  17. Mario Medina Fuenes
    vamosssss el 45¡¡¡¡¡
    November 5, 2016 15:03
  18. Ivan Guerra Alarcon
    vamos el 20 toma ya
    November 2, 2016 21:35
  19. Ivan Guerra Alarcon
    vamos el 20 toma ya
    November 2, 2016 21:35
  20. Ivan Guerra Alarcon
    vamos el 20 toma ya
    November 2, 2016 21:35
  21. Ivan Guerra Alarcon
    hola os voy a superar
    November 2, 2016 19:08
  22. Ivan Guerra Alarcon
    hola como estais
    November 2, 2016 18:56
  23. ENRIQUE LOPEZ-VALVERDE😜
    yo el ultimo
    October 18, 2016 13:24
  24. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUT
    October 17, 2016 18:05
  25. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPU
    October 17, 2016 18:05
  26. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPU
    October 17, 2016 18:05
  27. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUT
    October 17, 2016 18:05
  28. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPU
    October 17, 2016 18:05
  29. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPU
    October 17, 2016 18:05
  30. EL HAKER
    PUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUTAPUT
    October 17, 2016 18:04
  31. EL HAKER
    100 PUTOS PUNTOS EN 29 PUTOS SEGUNDOOOOOOS
    October 16, 2016 09:10
  32. EL HAKER
    100 PUTOS PUNTOS EN 30 PUTOS SEGUNDOS
    October 13, 2016 16:17
  33. Lucia Lorenzo
    Yo quiero estar en el top
    March 7, 2016 16:02
  34. Lucia Lorenzo
    Yo quiero estar en el top
    March 7, 2016 16:02
  35. alvarito bueno
    ndnndndndndnndndnndnndndnndnd






















    dnndndndndndnndndnndndndnndnndndndndndnnd





























    ndndndnnndnndndndnndndndndn










































    ddhdhhdhdhdhhdhdhdhdhhdhdhdhhdndndndndnnndndndnndndndndnndndndndnndndnndndndnd





































































    ndndnndndnndndndndnndnndndnndndndndnndndndndndnndndnndndndndnndndndnndndnndndn









































    d







































































    d




































































































    d























    ddddd








































    d
    February 28, 2016 15:44
  36. Natalia Nieto Montero
    yo voy mejorando, jajajaj
    January 14, 2016 20:57
  37. NiToXx7 NiToX7
    4 al segundo diaaaa vamosssss
    January 11, 2016 19:32
  38. NiToXx7 NiToX7
    voy el 5!!!!
    January 11, 2016 19:29
  39. NiToXx7 NiToX7
    SOY TOP 10!
    January 10, 2016 20:56
  40. Dieg8 ElTocho
    suy el un i co con imagen de usuario
    November 14, 2015 09:55
  41. Carlos Carrion
    Me ha encantado para mi hijo, junto a una APP que me he descargado que se llama RIOS DE ESPA?A dejo enlace:
    https://play.google.com/store/apps/details?id=carrioncastillo.rios.spain
    October 11, 2015 15:48
  42. Álvaro Gallardo
    cabezones empollones XD
    April 21, 2015 14:36
  43. Álvaro Gallardo
    cabezones empollones XD
    April 21, 2015 14:36
  44. Daniel Ruiz
    Que os jodan voy primero
    January 11, 2015 18:13
  45. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  46. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  47. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  48. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  49. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  50. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  51. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  52. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  53. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  54. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  55. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  56. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  57. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  58. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  59. PABLO Montesinos Gonzalez
    yo llegare a ser el mejor :)
    December 8, 2014 15:47
  60. sergio miguez
    S TWFIU SU
    W QDYFWEIF WIA EWIIAF WPE
    June 15, 2014 10:23
  61. Mario ProXD
    motivation al nivel 100 xd
    March 26, 2014 15:34
  62. Mario ProXD
    ola frikis de mierda
    March 26, 2014 15:33
  63. GMD Gamer
    yo voy a llegar al podium
    March 8, 2014 09:28
  64. Florin dumitru
    HOLA BUENAS
    December 17, 2013 07:52
  65. Pavilon Diablo
    ALGUNO QUIERE POLLA?? :D
    December 2, 2013 07:43
  66. rosa molina
    emmmmm 0:00?? O.O eso no puede ser hiciste trampaa!!
    April 25, 2013 18:37
  67. Marta Ren Barroso
    YO VOY A ACABAR 3 LO JURO
    April 11, 2013 14:32
  68. xavier solance
    mother of good numero 6
    April 7, 2013 11:39
  69. xavier solance
    numero diez ole ole yea niga
    April 7, 2013 11:38
  70. xavier solance
    tramposoooooooooooooooooooooooooooooooooo
    April 7, 2013 11:37
  71. xavier solance
    antonio usa hack
    April 7, 2013 11:36
  72. xavier solance
    voi el numero 13 (0_0) fuck yea
    April 7, 2013 11:35
  73. xavier solance
    voi el numero 13 (0_0) fuck yea
    April 7, 2013 11:35
  74. pepe perex
    ?antonio como tienes 0:00
    April 4, 2013 20:04
  75. Cristina Medina
    Holaaaaaaaaaaaaaaaa Víctor!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    April 4, 2013 18:45
  76. Cristina Medina
    Perdón solo queriaafirmarlo no preguntarlo
    April 4, 2013 18:44
  77. Cristina Medina
    Pues yo ya voy 6?
    April 4, 2013 18:43
  78. Víctor Martínez Gil
    Voy el 28!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Que maquina
    April 4, 2013 16:59
  79. Víctor Martínez Gil
    Hoaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    April 4, 2013 16:58
  80. jose cruz
    y acabo de empezar y vou cuarto 4?
    April 4, 2013 15:23
  81. jose cruz
    yo le voy a ganar a pepe jajaja
    April 4, 2013 14:14
  82. Antonio Morales
    yo aseguro que voy a subir del 10
    April 4, 2013 13:15
  83. pablo hernandez diaz
    hoooooooooooooolaaaaaaaaaa
    April 3, 2013 15:55
  84. ruben el identificador
    Soy unos de los primeros ?Tomaaa!
    March 31, 2013 17:26
  1. time
    score
time
score